Risultati della ricerca

Quanto vale la tua casa

Pubblicato da Cosmopolitan San Benedetto su 18 Febbraio 2020
| 0

Scopri subito quanto vale la tua casa

Quando ci troviamo a dover vendere un immobile la prima domanda che ci poniamo è “quanto vale la mia casa?”.
Partiamo da un concetto base ma fondamentale: qualunque sia l’operazione immobiliare che intendiamo effettuare, acquisto o vendita, necessitiamo assolutamente di una valutazione.
Leggendo questo articolo scoprirai quali sono i criteri da utilizzare e le attività principali da svolgere per stabilire il giusto prezzo del tuo immobile.

Avrai sicuramente notato la difficoltà nel vendere gli immobili ai prezzi che si realizzavano qualche anno fa. In un mercato che solo recentemente ha ritrovato stabilità, risulta sempre difficile individuare il valore di un immobile senza il supporto di un consulente immobiliare.
Il consulente immobiliare è in grado di fornirti una stima dell’immobile che avrà come risultato finale un valore noto come “il più probabile valore di mercato”, ossia il più probabile prezzo al quale un determinato immobile può esser compravenduto, dopo giusta contrattazione tra venditore e acquirente, in un determinato periodo di tempo.

 

Determina il più probabile valore di mercato della tua casa

Ma, come arriviamo a determinare il più probabile valore di mercato?

Dare la giusta valutazione di un immobile è uno degli aspetti più importanti per vendere o locare.  Richiede una profonda conoscenza e un’attenta analisi del mercato immobiliare e del contesto nel quale l’immobile è inserito.

Il metodo per determinare il più probabile valore di mercato è basato esclusivamente sulla comparazione di immobili simili.

Si confronta l’immobile oggetto di stima con gli altri immobili recentemente compravenduti, purché questi ultimi presentino caratteristiche analoghe e siano ubicati nella stessa zona.

Una volta individuata una cifra di partenza, apporteremo aggiunte o detrazioni di valore qualora l’immobile abbia maggiori caratteristiche positive o negative rispetto agli immobili presi a confronto.

 

 

Quanto vale la tua casa? Come effettuare la stima di un immobile

Vediamo nel dettaglio quali conoscenze occorrono e come procedere per effettuare la stima di un immobile e scoprire quanto vale la tua casa.

Innanzitutto dobbiamo tener conto di tutto ciò che riguarda l’ubicazione geografica dell’immobile da stimare e le sue caratteristiche:

Età del palazzo: Conoscere l’anno di costruzione del palazzo ove è ubicato l’immobile ci permette di individuare quali sono le caratteristiche tecniche e strutturali dell’edificio nonché di stabilire in quale segmento ricade l’immobile da stimare, cioè se vecchio, recente o nuovo. Inoltre conoscere l’anno di costruzione permette di capire la qualità degli impianti e degli infissi utilizzati all’epoca dell’edificazione.

Contesto: Il contesto nel quale è ubicato l’immobile identifica solitamente il ceto medio di residenza e la tipologia di edifici (popolari, residenziali o lussuosi). Questo aspetto ovviamente incide in maniera importante sul più probabile valore di mercato di un immobile. Si pensi, ad esempio, al fatto che gli immobili situati in stabili di contesto residenziale hanno spese e rendite più elevate e quindi valori di mercato superiori rispetto a quelli realizzati in edilizia economico popolare.

Tipologia: La tipologia è l’elemento identificativo che ci consente di classificare un immobile in maniera generale in quanto: terreno, appartamento, attico, villa, ufficio, etc.
Gli immobili abitativi possono essere classificati anche sulla base dei vani utili e pertanto si avranno le seguenti tipologie: monolocale, bilocale, trilocale, etc.

Nota bene: ciascun immobile di una suddetta tipologia ha un suo preciso valore di mercato e non può esser comparato con immobili di tipologie differenti.

Quartiere: L’analisi sul quartiere nel quale è ubicato l’immobile oggetto di stima ha una rilevanza fondamentale poiché contribuisce a determinare un alto o basso valore di mercato degli immobili. Tra i fattori da tenere in considerazione abbiamo: la vicinanza di scuole, farmacie, ospedali, parchi, uffici postali, market e attività commerciali in genere.

 

Valutare le condizioni dell’immobile e le sue pertinenze

Conseguentemente sarà fondamentale analizzare nel dettaglio le condizioni dell’immobile e le sue pertinenze:

Esposizione: L’esposizione è la posizione dell’immobile, ma soprattutto delle finestrature, rispetto i punti cardinali. Un’ottima esposizione garantirà una corretta luminosità, una maggiore salubrità e una climatizzazione favorevole. Gli immobili abitativi possono avere un’unica esposizione, un doppio affaccio, una tripla esposizione oppure avere finestrature su tutti e quattro i lati. Gli immobili con più lati di esposizione hanno quotazioni maggiori.

Vetustà: Per vetustà si intende la caratteristica qualitativa dell’immobile che viene determinata in funzione del periodo intercorrente dalla data di ultimazione dei lavori di costruzione o ristrutturazione dell’immobile all’attualità. Solitamente un immobile viene considerato nuovo se i suddetti lavori hanno da 0 a 5 anni, recente se hanno da 5 a 30 anni e vecchio se hanno oltre i 30 anni.

Dimensioni: Questo è il parametro che influisce in maniera proporzionale sulla stima di un immobile. La dimensione di un immobile si divide in due categorie: la superficie calpestabile e la superficie commerciale. La superficie calpestabile è la misurazione degli spazi di un immobile al netto dello spazio occupato dai muri perimetrali ed interni, ma al lordo dell’eventuale mobilio presente. Solitamente viene utilizzata per indicare la sola parte abitativa, escludendo lo spazio di eventuali terrazze, portici, garage, giardini ed altre pertinenze. La superficie commerciale è la misurazione ottenuta considerando non solo gli spazi fisicamente calpestabili ma anche i muri perimetrali, quelli interni e in diversa percentuale gli spazi quali: balconi, terrazze, garage, posti auto e altre pertinenze.

Piano: Il piano di un edificio è ciascuna delle parti sovrapposte compresa tra il pavimento e il soffitto. Questo assume una rilevanza differente nel caso in cui nell’edificio ove è situato un immobile sia presente o meno l’ascensore. Quindi avremmo che un immobile al piano alto di uno stabile dotato di ascensore avrà un valore di mercato superiore rispetto agli immobili dei piani sottostanti. Viceversa in uno stabile senza ascensore all’aumentare del piano avremmo immobili di valore di mercato inferiore rispetto ai piani sottostanti.

Panoramicità: É l’aspetto che offre o consente a un immobile un’ampia vista dell’ambiente circostante. Gli immobili che possiedono panoramicità sono sempre più quotati rispetto a quelli che ne sono privi.

Pertinenze: Le pertinenze immobiliari sono tutte quelle unità immobiliari secondarie destinate in modo durevole a servizio o ad ornamento dell’immobile principale, come ad esempio: balconi, terrazze, giardini, cantine, posti auto o box auto. Queste hanno la funzione di migliorare e aumentare la vivibilità e l’utilizzo dell’immobile principale.

 

 

Occorre fare un’attenta indagine di mercato

Una volta studiate tutte le caratteristiche dell’immobile da stimare occorre fare un’attenta indagine di mercato sul quartiere nel quale quest’ultimo è inserito.
L’indagine di mercato è l’attività più complessa in quanto necessita di un lavoro lungo e minuzioso poiché deve essere eseguita su un ampio numero di immobili in un determinato periodo di tempo. Quanti più immobili prenderemmo in considerazione quanto più precisa sarà la nostra valutazione finale.

La conoscenza del quartiere e del territorio, ma soprattutto delle caratteristiche degli immobili, ci aiuta notevolmente in questa fase. Per prima cosa è opportuno monitorizzare gli immobili presenti sul mercato (proposti ed effettivamente venuti) senza dimenticare di annotare i prezzi definitivi di vendita.

Una volta rilevati tutti i prezzi di compravendita degli immobili del quartiere che possiedono caratteristiche similari a quello oggetto di stima, procederemo alla comparazione con l’immobile da stimare per stabilirne il più probabile valore di mercato. Otteniamo così una valutazione immobiliare che potrà avere una forbice di prezzo tra un minimo ed un massimo al quale l’immobile potrà esser compravenduto.

Qualora l’immobile valutato presenti caratteristiche particolari rispetto agli immobili presi a confronto, il valore di stima non sarà ancora quello definitivo e andrà modificato.

 

Qual è la valutazione immobiliare giusta per te?

Un consiglio da tenere sempre in mente se vuoi sapere quanto vale la tua casa: la valutazione immobiliare è di natura oggettiva, mai soggettiva, e deve essere il più obbiettiva possibile, imparziale e disinteressata. Deve essere esente da commenti personali quindi soggettivi.

Detto ciò, devi essere realistico!

Se sei legato all’immobile da valori affettivi o economici, se non sei preparato sulle dinamiche e i prezzi di mercato avrai grossissime difficoltà a determinare il giusto valore del tuo immobile.

La soluzione migliore è quella di rivolgerti ad un professionista serio e qualificato che ti aiuti in questa operazione.
Gli agenti immobiliari  hanno dalla loro parte l’esperienza e la conoscenza del mercato immobiliare locale. Inoltre hanno a disposizione differenti strumenti nonché la possibilità di collaborare con professionisti specializzati in diversi settori.

I professionisti non saranno mai coinvolti emotivamente così come potrebbe esserlo il proprietario che si accinge a dare una valutazione al proprio immobile.
La corretta determinazione del prezzo farà in modo che l’immobile proposto in vendita riceva maggiori interessamenti da parte di potenziali acquirenti. Così aumentano le possibilità di vendere al giusto prezzo e nel minor tempo possibile.
Ricorda che nella vendita di un immobile il tempo è denaro ed ottimizzare il tuo tempo ti farà risparmiare.

Quindi sei pronto a scoprire quanto vale la tua casa?

Se la risposta è affermativa e vuoi avere una valutazione non esitare a contattarci: riceverai una consulenza personalizzata ed una valutazione gratuita del tuo immobile. Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Facebook per rimanere sempre aggiornato!

 

Daniele Santus
Agente immobiliare

Cosmopolitan centro servizi immobiliari

Un’abbraccio alla tua casa

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

  • Reimposta password

  • Cerca un immobile

    € 0 a € 1.000.000

Confronta gli elenchi